Qualunquismo

Da quando frequento i social ho scoperto la malattia del secolo o, peggio ancora, del millennio che con molta probabilità sarà, non certo domani, causa della estinzione dell’essere umano.
Non è una causata da un batterio resistente agli antibiotici di ultima generazione ne quantomeno da un virus alieno trasportato da asteroidi che provengono dalla nube di Oort.
No, non sono questi microrganismi che ci faranno estinguere.
Allora non rimane che la sindrome metabolica tipica del nostro stile di vita fatta da acidi grassi saturi, colesterolo e trigliceridi che causano eventi cardiovascolari.
No, nonostante la elevata incidenza di quest’ultima non è nemmeno questa.
Quindi cosa ci farà estinguere? Qual è il mostro che riuscirà in questo intento distruttivo?
Semplice semplice: il qualunquismo.
Lo so è banale o qualunquista (giusto per rimanere in tema). Lo so che nella vostra mente per adesso frulla il pensiero “ma questo ci parla di virus, di confini del sistema solare e poi conclude con questa banalità…”. Ok, accetto il vostro pensiero ma cercherò di essere un attimo più “profondo” con la speranza di recuperare un pò di “punti” .
Uno dei grandi meriti dei social e della rete in generale è ciò che U.Eco, un pò prima di morire, condannava:
lui diceva che i social sono pericolosi perchè danno libertà di espressione agli imbecilli.
Paradossalmente ciò che Eco condanna da me viene apprezzato. Un pò come diceva O.Wilde in un suo celebre aforisma: “A volte è meglio tacere e sembrar stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio”.
Grazie ai social ho scoperto tante “bocche aperte” laddove, “off line”, queste sono chiuse.
Ho scoperto grazie ai social che queste “bocche aperte” un giorno sono grandi statisti, l’indomani grandi economisti, una settimana dopo grandi medici, per poi ritornare (dopo che l’adrenalina,che ha alimentato il fuoco dell’onniscienza, esaurisce i suoi effetti) ad essere “umili” e accontentarsi di essere soltanto grandi allenatori di calcio, che alla fin dei conti è lo sport Nazionale.
Quando li vedi off line, nella vita reale li vedi “panzuttiare” (parola Sicula che praticamente significa non fare nulla) nella piazza del paese.
Grazie ai social ho “profilato” tante di queste persone; cosa che nella vita reale molto spesso non mi riesce.
Il qualunquismo è la leva su cui poggia il “dividi et impera” tipico di chi comanda e, purtroppo per noi, questi sono i più qualunquisti dei qualunquisti. Cosi come lo sono io in questo momento nello scrivere quest’ultima frase.
Evidentemente non esiste alcun rimedio ad esso ed è per questo che alla fine, il qualunquismo, ci farà estinguere.
Come aveva ragione il buon Eco

 

https://www.facebook.com/giuseppecalieisuoiracconti/?hc_ref=ARQ3TdKpdmVBYrVfGQOqF-VUpnw8gcmX0PsEiwuTMqVGSrwvNIE3O-hywrZNCDBgnFo&fref=nf

commenta con Fb

Leave a Reply:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *